Disturbi psicosomatici

Sono caratterizzati dalla presenza di sintomi fisici che suggeriscono l’ipotesi di una malattia medica, ma di cui non sono dimostrabili la patologia organica o il meccanismo fisiopatologico di base. Spesso è difficile distinguere il disturbo somatoforme da malattie organiche mediche: infatti il medico deve escludere il disturbo fisico, ma segni e sintomi si conformano a precise patologie e a volte il disturbo si sovrappone a un problema medico preesistente, rendendo ulteriormente difficile porre una corretta diagnosi. Di solito, il sintomo si manifesta dopo un evento particolarmente stressante per il soggetto, ma, in maniera caratteristica, è presente una relativa mancanza di preoccupazione.Con il termine dismorfofobia si indica la sensazione soggettiva della presenza di difetti dal punto di vista del proprio aspetto fisico, in una persona con aspetto normale. Il paziente si sente osservato dagli altri e a volte le preoccupazioni riguardo il proprio corpo possono essere di gravità tali da assumere i caratteri dell’ossessione. Spesso vi è evitamento di occasioni sociali perché è in queste occasioni che l’ansia riguardo il proprio aspetto fisico diviene più marcata. L’età media di osservazione del disturbo è verso i 30 anni, ma in genere la preoccupazione riguardo il proprio aspetto si sviluppa già nell’adolescenza.