La comprensione dell’attenzione

Pubblicato Da Dott. Alessio Petrocchi - Psicologo a Firenze    Scarica il file PDF attenzione.pdf

Agli esordi della psicologia scientifica l’attenzione è stata oggetto di studio all’interno di esperimenti riguardanti la coscienza ed in particolare l’introspezione. Con il comportamentismo e la Gestalt l’attenzione fu relegata su un piano assolutamente secondario, per essere nuovamente rivalutata negli anni 50 dal Cognitivismo. In questo stesso periodo gli studi neurofisiologici si affiancarono a quelli più propriamente psicologici. Attenzione e livello di attivazione (Moruzzi e Magoun 1949) sono visti come stati correlati, ma che non si identificano. Il concetto di attenzione appare di fatto multiforme perché comprende aspetti diversi e viene usato per spiegare situazioni e fenomeni differenti.

Scarica il file PDF attenzione.pdf